Legami, affetti e genitorialità in carcere nella giornata internazionale della famiglia

È il regno privilegiato degli affetti, il luogo dove si sperimentano i sentimenti che, a differenza delle pulsioni e delle emozioni, non sono dati per natura, ma vengono acquisiti per educazione e cultura. Questo è, o dovrebbe essere, la famiglia. Dare un nome al dolore, in tutte le sue manifestazioni, all’amore, alla gioia, alla paura,Continua a leggere “Legami, affetti e genitorialità in carcere nella giornata internazionale della famiglia”

Carcere, idee per una “fase due”

Mentre come volontariato cerchiamo di raccogliere le nostre proposte rispetto alla Fase 2 della gestione dell’emergenza da nuovo Coronavirus, ci giunge la notizia che sono stati nominati un nuovo capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria e un nuovo vice capo, tutti e due magistrati esponenti dell’Antimafia.  Non abbiamo nessun pregiudizio sulle persone, siamo un volontariato cheContinua a leggere “Carcere, idee per una “fase due””

Il volontariato come soggetto e congiunzione

breve lettera inviata alla radio che trasmette nel carcere Dozza di Bologna Ogni regione del nostro Paese ha un coordinamento di volontari che operano in carcere e come abbiamo deciso di incontrarci ad un livello ancora più alto, quello nazionale. Il volontariato, forte della propria esperienza all’interno degli istituti, sorretto dall’incontro con voi, persone recluseContinua a leggere “Il volontariato come soggetto e congiunzione”

Briciole di libertà, briciole di salute

Briciole di libertà, briciole di salute: questa ci sembra la sostanza dei nuovi provvedimenti per fronteggiare il rischio di coronavirus nelle carceri. Soluzioni deboli e inadeguate, in luoghi in cui c’è fame di tutto, di spazi più accettabili, di cure, di informazioni attendibili. Gentili cittadini liberi anche se reclusi in casa, gentile ministro della Giustizia,Continua a leggere “Briciole di libertà, briciole di salute”

Carceri: Restiamo umani

Perché usiamo queste parole? Perché ora, ai tempi del Coronavirus, tutti ci affanniamo a dire che bisogna ripensare la nostra vita, che bisogna riscoprire il valore del tempo, delle relazioni, dell’essere comunità, della nostra umanità, oggi soffocata dall’odio sociale. Questo è quello che noi volontari in carcere cerchiamo SEMPRE di fare. Da anni, il motoreContinua a leggere “Carceri: Restiamo umani”

Lettera aperta al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede

Gentile Ministro, chi le scrive è un detenuto, non importa quale sia il mio nome o la pena che sto scontando, non importa in quale carcere io sia collocato adesso o in quale carcere a breve sarò spedito, non importa se lavoro o meno, non importa se ho rapporti continui con i miei famigliari oContinua a leggere “Lettera aperta al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede”

Carceri e rivolte: il conto dei morti di rabbia, metadone, paura, overdose di farmaci

di Ornella Favero, presidente Conferenza Nazionale Volontariato e Giustizia “L’infermeria è stata devastata, hanno aperto l’armadio cassaforte dove è custodito il metadone puro in bottiglioni… poi hanno preso farmaci di tutti i tipi… Ci sono volti e immagini che non dimentico, così come i due carri funebri che sono entrati tra le urla dei famigliariContinua a leggere “Carceri e rivolte: il conto dei morti di rabbia, metadone, paura, overdose di farmaci”

Tempi di virus: capire la sofferenza di chi è in carcere, sconfiggere ogni violenza

La CNVG fa un appello al Governo affinché risolva la situazione esplosiva delle carceri italiane ai tempi del Coronavirus

Carcere, giustizia, vendetta: dietro c’è sempre l’uomo

per la rivista settimanale “Il Ponte” della provincia di Rimini Trattare di carcere non è mai semplice, perché è un argomento impopolare che parla prima alla pancia che alla testa e perché spesso e volentieri si conosce così poco da diventare vittima di aggettivazioni, paure e luoghi comuni. Ecco perché occasioni come il secondo Festival dellaContinua a leggere “Carcere, giustizia, vendetta: dietro c’è sempre l’uomo”

Secondo festival della comunicazione sul carcere e le pene

Paure e gabbie: perché la giustizia non subisca le infiltrazioni della vendetta Triennale – Milano, 25 ottobre 2019 – dalle 9.30 alle 17 Quella “catena del male” che parte dal reato e arriva a provocare nella popolazione paura, rabbia, rancore, vede al centro le persone detenute, a cui la società chiede di pagare sempre piùContinua a leggere “Secondo festival della comunicazione sul carcere e le pene”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito